Istituto Nazionale di Studi Romani

ISTITUTO NAZIONALE DI STUDI ROMANI ONLUS

Piazza dei Cavalieri di Malta, 2 – 00153 Roma
tel. 06.5743442 – 06.5743445 – Fax 06.5743447
Posta elettronica: studiromani@studiromani.it
Sito Internet: www.studiromani.it

L’Istituto Nazionale di Studi Romani – che è stato fondato nel 1925, eretto in Ente morale nel 1926, ristrutturato su basi accademiche nel 1951, iscritto nella tabella delle istituzioni culturali ammesse al contributo ordinario dello Stato ai sensi dell’art. 1 della legge 17.10.96 n. 534, sottoposto a tutela/vigilanza del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero dell’Economia e delle Finanze e della Corte dei Conti – affronta il problema della conoscenza di Roma in tutti i suoi aspetti (storici, archeologici, artistici, linguistici, urbanistici, sociali, economici, e così via) e in tutte le epoche della sua storia, dall’antichità ai nostri giorni. Finalità di ricerca e di alta divulgazione sono, nell’impegno dell’Istituto, strettamente connessi. Infatti i fini istituzionali vengono attuati soprattutto attraverso la ricerca scientifica, di cui sono testimonianza le pubblicazioni che a oggi ammontano a oltre 900 titoli. L’Istituto cura poi l’organizzazione di congressi nazionali e internazionali; corsi e conferenze; giornate di studio; concorsi; concerti; mostre d’arte; sopralluoghi a monumenti e a raccolte d’arte a Roma, in Italia e all’estero.

Sede dell’Istituto è l’ex-convento di S. Alessio sull’Aventino, concessagli da Roma Capitale.

L’Istituto di Studi Romani ebbe come Presidente Pietro FEDELE – fino al giugno 1929 –, poi Luigi FEDERZONI, fino al giugno 1931, poi Vittorio SCIALOJA. Morto questi nel novembre 1933, alla presidenza fu eletto Carlo GALASSI PALUZZI, al quale si doveva la fondazione dell’istituzione e che ne aveva diretto l’attività prima con la qualità di Segretario Generale e poi con quella di Direttore. Egli presiedette l’Istituto fino al 17 agosto 1944.

 

17 agosto 1944 – 28 aprile 1950: gestione commissariale. Commissario: Quinto TOSATTI.
28 aprile 1950 – 21 luglio 1960 – Presidente: Quinto TOSATTI.
21 novembre 1960 – 30 gennaio 1980 – Presidente: Pietro ROMANELLI
(Presidente onorario dal 1° marzo 1980 al 3 agosto 1981).
30 gennaio 1980 – 20 gennaio 1984 – Presidente: Giorgio PETROCCHI.
30 gennaio 1984 – 23 giugno 1992 – Presidente: Luigi DE NARDIS.
23 giugno 1992 – 28 giugno 1996 – Presidente: Gaetano MIARELLI MARIANI.
28 giugno 1996 – 16 luglio 2001 – Presidente: Mario PETRUCCIANI.
16 novembre 2001 – 18 giugno 2008 – Presidente: Mario MAZZA.
18 giugno 2008 – 18 giugno 2012 – Presidente: Paolo SOMMELLA.

10 febbraio 1952 – 31 marzo 1974 – Direttore: Ottorino MORRA (già dal 1938 Segretario Generale
e antecedentemente, dai primordi dell’Istituto, Segretario).
2 luglio 1974 – 13 luglio 2006 – Direttore: Fernanda ROSCETTI.
1 luglio 2007 – Direttore: Letizia LANZETTA

PRESIDENZA E GIUNTA DIRETTIVA
(per il periodo giugno 2012 – giugno 2016)

Presidente:
Paolo SOMMELLA

Vicepresidente:
Luciano PALERMO

Consiglieri:
Alberto WHITE
Mario CARAVALE
Letizia ERMINI PANI (Tesoriere)
Marcello FAGIOLO
Antonio MARCHETTA

Direttore:
Letizia LANZETTA

Direttore Associato:
Massimiliano GHILARDI

Revisori dei Conti:
Ordinari:
Michele COCCIA
Gianluca GREGORI
Pasquale SMIRAGLIA
Anna SCIANDRONE (des. Ministero Economia e Finanze)
Caterina LINARES (des. Ministero Beni e Attività Culturali)

Supplenti:
Leopoldo GAMBERALE
Eugenio RAGNI

Delegato al controllo della Corte dei Conti:
Maria Teresa POLITO
Marcovalerio POZZATO (sostituto)


CORPO ACCADEMICO
al 31 dicembre 2014

SOCI ONORARI
S.Em. il Card. Raffaelle FARINA (2008)
S.Em. il Card. Paul POUPARD (1995)
Bernard ANDREAE (2007)
Maurizio CALVESI (2004)
Giovanni CONSO (2004)
Paolo PORTOGHESI (2004)
Alessandro PRATESI (1997)

SOCI EMERITI
José María BLÁZQUEZ (2005)
Pierre TOUBERT (2005)
Francesco SABATINI (2007)

SOCI ORDINARI
L’anno che segue ciascun nome è quello della rispettiva nomina a Socio ordinario e a Corrispondente scientifico secondo il vigente statuto dell’Istituto. I Soci eletti alla stessa data si susseguono secondo il numero dei voti ottenuti, osservandosi l’ordine alfabetico nei casi di parità dei suffragi.
Bruno LUISELLI (1983)
Michele COCCIA (1984)
Girolamo ARNALDI (1985)
Paolo SOMMELLA (1986)
Sandro BENEDETTI (1988)
Letizia ERMINI PANI (1989)
Massimo MIGLIO (1989)
Mario CARAVALE (1991)
Francesco MARTINELLI (1991)
Eugenio RAGNI (1992)
Massimo COLESANTI (1992)
Pasquale SMIRAGLIA (1992)
Emanuele PARATORE (1993)
Mario MAZZA (1994)
Antonio MARCHETTA (1994)
Christoph Luitpold FROMMEL (1995)
Romolo Augusto STACCIOLI (1995)
Raoul MELONCELLI (1995)
Cairoli FULVIO GIULIANI (1995)
Claudio STRINATI (1995)
Daniela CAVALLERO GALLAVOTTI (1997)
Bruno CAGLI (1998)
Vincenzo DE CAPRIO (1998)
Leopoldo GAMBERALE (1998)
Luciano PALERMO (1998)
Rino AVESANI (2000)
Maria ANDALORO (2000)
Ludovico GATTO (2000)
Luigi TRENTI (2000)
Alberto WHITE (2001)
Gaetano PLATANIA (2001)
Marcello FAGIOLO (2002)
Anna MURA SOMMELLA (2002)
Piergiorgio PARRONI (2002)
Arnold ESCH (2003)
Antonio GIULIANO (2003)
Ugo VIGNUZZI (2003)
Michel GRAS (2004)
Eugenio LA ROCCA (2004)
Giovanni COLONNA (2005)
Giulio FERRONI (2005)
Silvio PANCIERA (2006)
Marcello TEODONIO (2009)
Anna LO BIANCO (2010)
Rosanna PETTINELLI (2010)
Maria Rosa DI SIMONE (2011)
Gianluca GREGORI (2011)
Luigi CAPOGROSSI COLOGNESI (2012)
Emilio GENTILE (2012)

CORRISPONDENTI SCIENTIFICI
Lucio FELICI (1977)
Jean-Claude MAIRE VIGUEUR (1980)
Mario GIANNONI (1984)
Pietro SAMPERI (1986)
Marcello GUAITOLI (1987)
Renzo TIAN (1989)
Nicola MEROLA (1990)
Lucia PIRZIO BIROLI STEFANELLI (1990)
Leandro POLVERINI (1991)
Maria Rosa CIMMA (1991)
Joselita RASPI SERRA (1992)
Valeria MAZZARELLI (1992)
Olivier MICHEL (1993)
Jörg GARMS (1993)
Sabino CARONIA (1993)
Éamonn ÓCARRAGÁIN (1994)
Maria Piera SETTE (1994)
Letizia NORCI CAGIANO DE AZEVEDO (1995)
Agostino ZIINO (1996)
Margherita CECCHELLI (1996)
Paolo VIAN (1996)
Cinzia VISMARA (1996)
Paolo GARBINI (1997)
Riccardo SCRIVANO (1999)
Antonino MATTARELLA (1999)
Luigi LONDEI (1999)
Maria Cecilia MAZZI (2000)
Maria Letizia LAZZARINI (2001)
Matteo SANFILIPPO (2001)
Enrico PARLATO (2001)
Angelo R. PUPINO (2001)
Andre VAUCHEZ (2002)
Dieter MERTENS (2002)
Laura BIANCINI (2002)
Giovanni GALLAVOTTI (2002)
Nicola Giambattista LONGO (2002)
Guido STRAZZA (2003)
Giuseppe DALLA TORRE DEL TEMPIO DI SANGUINETTO (2003)
Antonino ISOLA (2004)
Luca SERIANNI (2004)
Marco BUONOCORE (2004)
Armando PETRUCCI (2004)
Marco MANCINI (2004)
Patrizia CALABRIA (2004)
Emanuela ANDREONI FONTECEDRO (2005)
Maria Luisa MADONNA (2005)
Guido PESCOSOLIDO (2005)
Marina CAFFIERO (2005)
Maria Grazia IODICE (2005)
María José HIDALGO DE LA VEGA (2006)
Marcello ROTILI (2006)
Anna ESPOSITO (2006)
Mario BEVILACQUA (2007)
John THORNTON (2007)
Gilda BARTOLONI (2008)
Mariano APA (2008)
Martine BOITEUX (2009)
Donatella STRANGIO (2009)
Alberto BARTOLA (2009)
José REMESAL RODRÍGUEZ (2011)
Vincenzo FIOCCHI NICOLAI (2012)
Simonetta BUTTÒ (2012)
Cosimo PALAGIANO (2012)
Claudio PARISI PRESICCE (2013)
Gaetano SABATINI (2013)
Franco PIPERNO (2014)
Pietro TRIFONE (2014)

***

BIBLIOTECA

Archivio – L’Archivio dell’Istituto, dichiarato di notevole interesse storico il 22.10.1990 e, pertanto, sottoposto, con la Fototeca, alla tutela della Legge 30.9.1963 n. 1409, è stato riordinato a cura della dottoressa Carla Tupputi Lodolini. Si sta provvedendo all’informatizzazione dei singoli fondi attraverso la partecipazione al progetto «Archivi del Novecento». Biblioteca – La Biblioteca, inserita nel polo S.B.N. delle Biblioteche pubbliche statali di Roma, continua ad arricchirsi per mezzo di omaggi e di numerosi cambi in atto. Prosegue il riordino e l’informatizzazione delle raccolte.

Fototeca – Per la Fototeca continua il lavoro di riordino e aggiornamento del quadruplice schedario (per autore, per epoca, per soggetto, per luogo) con il numeroso materiale acquisito negli anni più recenti, che arricchirà le raccolte di positive (33.390), negative (8.015) e diapositive (14.658).

Bibliografia – L’Istituto possiede uno Schedario Centrale di Bibliografia Romana, ordinato per autore, con l’indicazione delle biblioteche che possiedono le singole opere schedate. Le schede raccolte ammontano ad oltre 654.000.

La Biblioteca è aperta il lunedì, mercoledì e venerdì con personale specializzato; gli altri giorni per deposito. La Fototeca e l’Archivio sono aperti tutti i giorni. Secondo quanto previsto dall’art. 1 dello statuto, presso l’Istituto operano attualmente con gestione autonoma, due centri: il Centro di Studi Ciceroniani e il Centro Studi G.G. Belli. Iscritti – L’Istituto ha una categoria di Iscritti con iscrizione annuale, i quali fruiscono di un complesso assai notevole di agevolazioni: la rivista Studi Romani e altre pubblicazioni in omaggio, forti sconti sul prezzo delle edizioni dell’Istituto e numerosissime altre facilitazioni.

 

SEGRETERIA

L’Istituto è aperto al pubblico tutti i giorni dalle 9 alle 14.