Fototeca dell’Unione Internazionale presso l’American Academy in Rome

FOTOTECA DELL’UNIONE INTERNAZIONALE PRESSO L’AMERICAN ACADEMY IN ROME

Sede: american academy in rome, via angelo masina, 5B – 00153
roma – tel. 06.5846281 – Fax 06.5810788
Posta elettronica: photoarchive@aarome.org
consultazione su appuntamento: martedì e giovedì dalle 10 alle 17.

Responsabile: dott.Alessandra Capodiferro, responsabile.

Attività 2008-2012

Nel quinquennio 2008-2012 le attività della Fototeca sono state incentrate oltre che nell’assistenza alla consultazione e nel servizio riproduzione digitale di foto per pubblicazioni di rilevanza scientifica, nella catalogazione e conservazione.
le attività di gestione sono state garantite dall’assiduo impegno dell’american academy in rome alla più estesa conoscenza e al più facile uso di tutte le collezioni dell’archivio Fotografico. tali attività sono state curate da lavinia ciuffa e da altro personale tecnico-scientifico impegnato via via in altri progetti di valorizzazione e assicurate grazie al contributo di Fondazioni americane (the getty Foundation; the samuel h. Kress Foundation).

Nel 2008 e nel 2009 il finanziamento annuale assegnato dall’Unione internazionale alla Fototeca è stato interamente dedicato alla catalogazione online della documentazione fotografica di monumenti e siti in italia (alba Fucens, cosa, Ferentino, Fiesole, Pozzuoli, sutri, tarquinia, villa adriana e viterbo) e in tunisia ed egitto. Sono stati inseriti 500 nuovi record, per un totale di 9.780 record di catalogazione disponibili nel catalogo collettivo UrBs (catalogatore: l. ciuffa).
nel 2011 e nel 2012 il finanziamento annuale ha sostenuto la digitalizzazione di una serie di negativi, probabilmente risalenti agli anni ’80 (ca. 600, in acetato di cellulosa; formato 9x12cm), per i quali nel corso dell’annuale controllo dello stato di conservazione dei materiali era stato rilevato un iniziale stato di deterioramento. inoltre, dando seguito a quanto indicato dalla dott. Silvia Berselli (expertise effettuata nel 2010) i seicento negativi con segni di deterioramento – da ritenersi coincidente con lo stesso “tempo di vita” del supporto – sono stati immediatamente isolati e continuano ad essere controllati periodicamente. Nel medesimo ambito della conservazione, nel giugno 2012 è stata convocata la commissione di tecnici dell’icrcPal – istituto centrale per il restauro e la conservazione del Patrimonio archivistico e librario – per ridefinire le condizioni ottimali (temperatura e umidità) degli ambienti dell’archivio (sala consultazione e stanza climatizzata). le indicazioni fornite hanno determinato l’installazione di un sistema di rilevamento della temperatura e umidità relativa tramite datalogger collocati all’interno della sala che ospita la collezione della Fototeca e la prossima ricollocazione delle ca. 30.000 fotografie in consultazione, in cartelline sospese in carta non acida inserite in classificatori nuovi. Tra le iniziative che hanno interessato le immagini della Fototeca Unione hanno principale rilievo:

– A Question of Time. Roman Campaigns: Historical and Contemporary Photography, Workshop e mostra (american academy in rome, giugno 2009, settembre 2010).
– Roman Aqueducts are so Contemporary: un canale tra Roma e Venezia, Progetto per il laboratorio di tecniche di allestimento (Università iaUv di venezia, 2010).
– Testaccio: Archeologia del paesaggio di un rione di Roma, conferenza (american academy in rome, aprile 2010).
– La Via Appia. Laboratorio di mondi possibili tra ferite ancora aperte, mostra (soprindentenza speciale per i Beni archeologici di roma, archivio cederna a capo di Bove, giugno 2011).
– Reconstructing Cities Project (University of virginia, giugno 2012).