American Academy in Rome – BORSISTI

BORSISTI 

Rome Prize Winners:

Joshua ARTHURS, studi sull’Italia moderna, 45 giorni: esperienze, emozioni e memoria durante la caduta di Mussolini
Will BOAST, letteratura, The Aviary
Mark BOULOS, arti vivive, Maddalena penitente
Christopher CERRONE, composizione musicale, nuove composizioni ispirate all’architettura, all’arte e all’acustica di edifici italiani
Jeffrey CODY, conservazione e restauro dei beni storico-artistici, la conservazione della città attraverso la comprensione del suo paesaggio umano: analisi della forma urbana di Saverio Muratori (1910-1973)
Karl DAUBMANN, architettura, regole e strumenti
Nathan DENNIS, studi classici, la rappresentazione del paradiso nei battisteri paleocristiani: l’arte, la liturgia e la trasformazione della visione
Michelle DIMARZO, studi sul Rinascimento e la prima età moderna, Tiziano e la cultura romana della metà del XVI secolo: un veneziano tra le rovine
Adam FOLEY, studi sul Rinascimento e la prima età moderna, Omeri latini: la traduzione di Omero nel Rinascimento italiano

Javier GALINDO, architettura, il frammento creato

Katharine P.D. HUEMOELLER, studi classici, sesso e schiavitù nel mondo romano

Emily JACIR, arti visive, senza titolo (oltremare)

Lauren JACOBI, studi sul Rinascimento e la prima età moderna, geografie economiche: i luoghi del commercio italiano fuori d’Italia, ca. 1250-1550

Katharine JOHNSON, studi sull’Italia moderna, al limite: Alberto Burri a Roma (1946-1960)

David KARMON, studi sul Rinascimento e la prima età moderna, molteplici esperienze architettoniche: l’architettura della prima età moderna e i sensi

Eric KNIBBS, studi medievali, l’officina dello Pseudo-Isidoro

Jenny KRIEGER, studi classici, il mercato della commemorazione: uno studio comparativo delle catacombe in Italia

John LANSDOWNE, studi medievali, l’immagine fatta carne: il micromosaico dell’Uomo dei Dolori a Santa Croce in Gerusalemme

Jeremy LEFKOWITZ, studi classici, la penna di Esopo: la scrittura e la raccolta delle favole nell’antichità

Lauren MACKLER, design, l’episodico

Christopher MARCINKOSKI, architettura del paesaggio, Roma, la costruzione dell’impero  e la Città che non è mai stata

Senam OKUDZETO, arti visive, glossolalia afro-dada

Woody PIRTLE, design, riflessioni della Città Eterna

Bryony ROBERTS, conservazione e restauro dei beni storico-artistici, le complessità ortografiche dell’antichità romana

Alexander ROBINSON, architettura del paesaggio, una prospettiva pittorica:  riconciliare l’aspetto pittorico con la performance nell’architettura del paesaggio

David SCHUTTER, arti visive, disegnare sul disegno

Mali SKOTHEIM, studi classici, i festival drammatici greci durante l’impero romano

Lysley TENORIO, letteratura, (senza titolo)

Eva VON DASSOW, studi classici, libertà, diritti ed amministrazione nell’antico vicino oriente

Thaisa WAY, architettura del paesaggio, disegnare storie di architettura del paesaggio

Nina YOUNG, composizione musicale, cantata per riprodurre Tellus: scene di un cosmogramma per l’antropocene