Warning: fopen(./wp-includes/.wptemp): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.unioneinternazionale.it/home/sito/wp-load.php on line 76 Warning: fopen(./wp-includes/.wptemp): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.unioneinternazionale.it/home/sito/wp-load.php on line 76 Unione Internazionale | ACCADEMIA DI FRANCIA – bozza annuario 60

ACCADEMIA DI FRANCIA – bozza annuario 60

Recapiti

Villa Medici – Viale della Trinità dei Monti, 1 – 00187 ROMA

Tel. 06.67611 – Fax 06.6761305

Sito Internet: www.villamedici.it

 

DIPARTIMENTO DI STORIA DELL’ARTE E RESTAURO

Segreteria, convegni e pubblicazioni: 06.67.61.245

collezioni e fototeca: 06.67.61.268

biblioteca: 06. 67.61.263

 

BIBLIOTECA

DESCRIZIONE E STORIA

L’Accademia di Francia a Roma è stata fondata nel 1666, pochi anni dopo la nascita dell’Accademia Reale di pittura e scultura, per iniziativa di Jean-Baptiste Colbert, nel momento in cui erano in corso o si stavano avviando i grandi lavori promossi da Luigi XIV. L’accademia romana, sistemata dal 1725 nel Palazzo Mancini sul Corso, aveva lo scopo di accogliere i vincitori del Grand Prix come François Boucher, Jean-Honoré Fragonard, Jean-Antoine Houdon e Jacques-Louis David. Questi giovani artisti godevano di una pensione del sovrano per completare la loro formazione e realizzare copie dei dipinti e delle sculture destinate ad abbellire la residenza reale. L’Accademia ha sede a Villa Medici dal 1803, anno in cui quest’ultima venne ceduta al governo francese in cambio di Palazzo Mancini.

Passò quindi sotto la tutela dell’Académie des Beaux-Arts e vennero introdotte nuove discipline, quali la musica e l’incisione. Durante il XIX secolo la Villa ospitò i pittori Jean-Auguste-Dominique Ingres, Hippolyte Flandrin e Alexandre Cabanel, gli scultori David d’Angers e Jean-Baptiste Carpeaux, i musicisti Hector Berlioz, Claude Debussy, Georges Bizet e Jules Massenet e gli architetti Henri Labrouste, Charles Garnier e Victor Baltard. Lo statuto e le condizioni di ammissione vennero profondamente modificati dalla riforma del 1969-1971. L’Accademia non dipende più da quella delle Belle Arti, bensì dal Ministero della Cultura; la durata del soggiorno, per i pensionnaires, non è più di quattro anni ma ha durata annuale. Inoltre sono state ammesse altre discipline: letteratura, cinema, fotografia, design e arts plastiques. Nel 1971 è stato creato il Dipartimento di Storia dell’Arte e Restauro, il quale ospita storici dell’arte e restauratori che studiano l’arte italiana o gli scambi artistici fra l’Italia e la Francia, dal Cinquecento all’epoca contemporanea. Il Dipartimento, con riferimento alle problematiche attuali della storia dell’arte – dal Rinascimento ad oggi – e ai temi di ricerca dei pensionnaires presenti in Accademia, organizza a Villa Medici diversi convegni e mostre. Il medesimo Dipartimento cura la pubblicazione degli atti dei convegni e delle ricerche scientifiche in una collana intitolata «Collection d’histoire de l’art de l’Académie de France à Rome» e pubblica una rivista annuale di storia dell’arte, Studiolo, incentrata sugli scambi artistici fra l’Italia e l’Europa in epoca moderna e contemporanea.

Il Dipartimento prosegue inoltre la pubblicazione della corrispondenza dei Direttori dell’Accademia di Francia a Roma, in collaborazione con la Société de l’Histoire de l’Art Français (SHAF), e delle ricerche documentarie condotte sulla storia di Villa Medici e dell’Accademia. L’Accademia di Francia conserva il proprio archivio storico – dall’Ottocento in poi – e una collezione di opere d’arte (dipinti, disegni, sculture, stampe, arazzi, mobili, oggetti d’arte, calchi in gesso e fotografie). Il Dipartimento di Storia dell’Arte raccoglie documenti di vario tipo (scritti, manoscritti, fotografie e così via) riguardanti sia gli artisti francesi operanti in Italia, sia la storia di Villa Medici. I programmi dei convegni di storia dell’arte nonché l’elenco delle pubblicazioni sono consultabili sul sito Internet dell’Accademia di Francia: www.villamedici.it.

 

 

DIREZIONE

Direttore ad intérim:

Prof. Stéphane GAILLARD

Segretario generale:

Prof. Stéphane GAILLARD

 

DIPARTIMENTO DI STORIA DELL’ARTE

Chargée de mission pour l’histoire de l’art:

Prof. Francesca ALBERTI (da giugno 2019)

(posta elettronica: francesca.alberti@villamedici.it)


Assistenti della «Chargée de mission»:

Dott. Patrizia CELLI: convegni, pubblicazioni, segreteria

(posta elettronica: patrizia.celli@villamedici.it)

Dott. Alessandra GARIAZZO: collezioni e fototeca.

(posta elettronica: alessandra.gariazzo@villamedici.it)

Cecilia TROMBADORI: pubblicazioni.

(posta elettronica: cecilia.trombadori@villamedici.it)

 

Biblioteca e archivi:

Dott. Raffaella Carchesio

(posta elettronica: raffaella.carchesio@villamedici.it)

Dott. Magdalena Dzon

(posta elettronica: magdalena.dzon@villamedici.it)

 

PENSIONNAIRES storia dell’arte e restauro

Pauline LAFILLE (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): storia dell’arte. Il suo progetto per Villa Medici intende esaminare immagini di guerra come altrettanti paesaggi sonori con una sensibilità audiovisiva.

(pauline.lafille@gmail.com)

Riccardo VENTURI (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): storia dell’arte. Il suo progetto intende riflettere sulla nozione di porosità, tenendo assieme scienze umane visive e scienze umane dell’ambiente.

(riccardove@gmail.com)

Altri «pensionnaires»:

Sasha J. BLONDEAU (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): composizione musicale.

(sasha.j.blondeau@gmail.com)

Miguel BONNEFOY (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): letteratura.

(miguelbonnefoy@gmail.com)

Rebecca DIGNE (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): arti plastiche.

(rebecca.digne@gmail.com)

Lola GONZÁLEZ (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): arti plastiche.

(lola.lolagonzalez.gonzalez@gmail.com)

Mathieu LUCAS (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): architettura.

(mathieu.paul.lucas@gmail.com)

Léonard MARTIN (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): arti plastiche.

(leonard.martin@hotmail.fr)

Federika Amalia FINKELSTEIN (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): letteratura.

(f.a.finkelstein@gmail.com)

Gaëlle GABILLET et Stéphane VILLARD (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): designer.

(gg@ggsv.fr  / sv@ggsv.fr)

Clara IANOTTA (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): composizione musicale.

(clara.iannotta@gmail.com)

François HÉBERT (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): cinema.

(franz.hebert@gmail.com)

Hélène Giannecchini (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): letteratura.

(helene.giannecchini@gmail.com)

Thomas LÉVY-LASNE (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): pittura.

(thomaslevylasne@gmail.com)

Lili REYNAUD-DEWAR (dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019): arti plastiche.

(lilireynauddewar@gmail.com)

 

ORARI E INFORMAZIONI RELATIVE ALLA BIBLIOTECA

La biblioteca dell’Accademia di Francia a Roma consta di circa 37.100 volumi relativi alla storia dell’arte dal Rinascimento ai nostri giorni, con particolare attenzione verso la storia dell’arte e l’architettura francese, i rapporti tra la Francia e l’Italia, oltre ai cataloghi di mostre pubblicati in Francia. Un fondo musicale e un fondo di arti grafiche completano la collezione.

Il catalogo è parzialmente consultabile su Hyperlink (www.farnese.efrome.it), Sudoc (www.sudoc.abes.fr), World Cat (www.worldcat.org) e URBIS (www.urbis-libnet.org/vufind/)

La biblioteca è aperta ai membri delle accademie straniere in Roma ed a tutti gli studiosi che effettuino ricerche attinenti al fondo. L’accesso è consentito previo appuntamento da richiedere via e-mail o telefonicamente.